IL DPCM 05/12/1997


Il decreto 05/12/1997 emanato in attuazione all’art. 3 comma 1, lettera a) dalla L. 447/95
(Legge quadro sull’inquinamento acustico) impone valori massimi ai livelli di rumore prodotto dalle sorgenti sonore interne agli edifici, e stabilisce l’’obbligo per i loro componenti in opera (partizioni orizzontali e verticali) di rispettare i requisiti acustici passivi al fine di ridurre l’esposizione umana al rumore.

Infatti, il comfort ambientale da cui scaturisce poi anche il cosiddetto comfort abitativo di un organismo edilizio è evidentemente legato a una serie di variabili prestazionali fra cui il “benessere acustico”. Tale caratteristica è ad oggi quantificabile esattamente grazie alla possibilità di misurare con esattezza i requisiti acustici passivi di un edificio rivolgendosi ad aziende specializzate nel settore come la VIELLE Acustica di Busto Arsizio.

L’attenzione ai requisiti acustici passivi è in costante aumento nella società attuale e finalmente si inizia ad assiste all’applicazione di normative in vigore già da tempo ma precedentemente poco rispettate. Infatti, in caso di nuove costruzioni o di ristrutturazioni di edifici esistenti, è necessario rispettare i limiti di fonoisolamento così come stabiliti dalla normativa vigente.

In questi casi, l’organo competente generalmente richiede una relazione previsionale dei requisiti acustici passivi al momento della presentazione del permesso di costruire o della dichiarazione di inizio attività. La relazione previsionale dei requisiti acustici passivi costituisce una garanzia e un valido strumento di conferma per il costruttore e per il progettista, i quali potranno scegliere preventivamente la tipologia dei materiali da utilizzare in funzione delle varie situazioni di progetto, in modo da rispettare i parametri richiesti dalla normative e dare un valore aggiunto all’edificio.

L’azienda VIELLE Acustica di Busto Arsizio è in grado di intervenire per la misurazione dei requisiti acustici passivi in fase progettuale o operativa, fornendo un servizio di grande utilità per tutte le parti in causa, dal costruttore ai futuri acquirenti e abitanti dell’edificio. VIELLE Acustica è un’azienda che opera nel settore degli studi di fattibilità, dei progetti di bonifica e insonorizzazione, dei rilievi acustici e delle vibrazioni, dell’assistenza all'autocertificazione in caso di valutazione impatto acustico o rilievo vibrazioni, delle certificazioni energetiche, del monitoraggio dell’inquinamento ambientale, con la possibilità di offrire perizie e consulenze di parte in caso di vertenze giudiziarie o extra-giudiziarie.

VIELLE Acustica opera in particolare nelle province di Milano, Varese (Busto Arsizio, Varese, Gallarate, Tradate, Somma Lombardo, Malnate, Saronno, Cassano Magnago, Samarate, Caronno Pertusella, Lonate Pozzolo, Sesto Calende, Cardano al Campo, Luino, Castellanza, Gerenzano, Vedano Olona, Marnate, Venegono Superiore, Vergiate, Gorla Minore, Castiglione Olona, Cislago, Arcisate, Gavirate, Besozzo, Laveno-Mombello, Uboldo, Induno Olona, Cairate, Origgio, Olgiate Olona, Fagnano Olona), e Monza e Brianza (Monza, Carate Brianza, Arcore, Bovisio-Masciago, Biassono, Bernareggio, Nova Milanese, Seveso, Cornate d'Adda, Cesano Maderno, Limbiate, Brugherio, Vimercate, Giussano, Muggiò, Meda, Usmate Velate, Besana in Brianza, Seregno, Lissone, Desio, Lentate sul Seveso, Concorezzo, Agrate Brianza, Villasanta, Varedo) effettuando valutazioni impatto acustico e requisiti acustici passivi, rilievi fonometrici e strumentali, bonifiche acustiche, rilievo vibrazioni, certificazioni energetiche e certificazioni acustiche per macchinari, monitoraggio dell’inquinamento ambientale, campionatura polveri (amianto, radon), campi elettromagnetici, zonizzazioni acustiche e corsi di sicurezza.

Siamo associati con...